IL MANIFESTO

Chi siamo

Comunità Educante è un gruppo di singoli cittadini, associazioni, enti o altri soggetti che hanno deciso di mettere insieme le loro riflessioni, risorse, competenze e professionalità con il desiderio di trasformare la loro città in una Comunità Educante.  

In cosa crediamo

Crediamo che ogni azione di una persona verso un’altra possa diventare un atto educativo: proprio per questo rifiutiamo un’educazione che rimanga chiusa e confinata tra le mura domestiche, scolastiche o di altri enti.

Crediamo, infatti, che l’educazione dei nostri cittadini più giovani debba essere una responsabilità condivisa in cui ogni membro della società ha un ruolo. Crediamo, per questo, che ad ogni attore educativo che assume attivamente questa responsabilità debba essere riconosciuta dignità e rispetto. 

Crediamo che l’educazione sia un processo sociale, e che al centro di questo processo debbano essere messe attivamente le risorse e le potenzialità del beneficiario. 

Crediamo Crediamo nel cambiamento delle persone, nella loro possibilità di trasformarsi per essere più consapevoli, realizzate e felici.

Crediamo che l’educazione debba aiutare la persona a realizzarsi pienamente e globalmente sia nella sua sfera cognitiva, relazionale, affettiva e corporea. Crediamo che l’educazione sia facilitata da esperienze reali e concrete.

Crediamo che l’educazione debba essere inclusiva e valorizzare le diversità, e rifiutiamo percorsi di crescita dell’individuo standardizzati e predeterminati. 

I Membri di Comunità Educante credono che per realizzare questo progetto sia fondamentale costruire un’etica delle relazioni tra i partecipanti del gruppo, che testimoni concretamente i valori in cui credono. In questo modo Comunità Educante si prefigge il compito di creare al proprio interno un esempio positivo di comunità.  

In virtù di questo chi fa parte di CE si impegna a: 

  • condividere idee e progetti con gli altri partecipanti e a cercare connessioni; 
  • essere propositivi e non giudicanti nei confronti degli altri membri; 
  • usare gentilezza nelle relazioni tra i membri; 
  • partecipare con passione e impegno alla vita del gruppo; 
  • riconoscere le competenze degli altri membri del gruppo; 
  • cercare e mettere a disposizione, nelle proprie possibilità, fondi e beni, siano essi propri o derivanti dalle progettazioni;
  • in un clima di fiducia reciproca, ogni partecipante è chiamato ad ascoltare le istanze degli altri, immaginare soluzioni nuove e mettere le proprie competenze al servizio degli altri. 

I Membri di Comunità Educante credono che per realizzare questo progetto sia fondamentale costruire un’etica delle relazioni tra i partecipanti del gruppo, che testimoni concretamente i valori in cui credono

Come agisce Comunità Educante

Le azioni di Comunità Educante sono progetti di rete, condivisi e co-costruiti con gli altri membri della comunità e con tutti i soggetti che vorranno farne parte, con la consapevolezza che il tema dell’educazione è una questione complessa che merita risposte adeguate, frutto di dialogo, approfondimenti e ricerche.

Le azioni di Comunità Educante possono essere caratterizzate da modalità e tecniche diverse come: arte terapia, educativa di strada, teatro, circo-sociale, educazione ambientale etc.

Le azioni di Comunità Educante possono svolgersi in qualsiasi contesto come quello sportivo, scientifico, culturale, artistico, museale, paesaggistico, di conoscenza e della cura del territorio e del volontariato in genere che riconosciamo come esperienza concreta di valori quali la solidarietà e la cittadinanza.

Le azioni di Comunità Educante sono costruite intorno e con il beneficiario. Questa avviene attraverso la costruzione di una relazione con il beneficiario stesso e con la sua rete di affetti e conoscenze.

Le azioni di Comunità Educante mirano a costruire percorsi integrati con iniziative che lavorino in sinergia con ciò che è già a disposizione del beneficiario.

Le azioni di Comunità Educante mirano a un dialogo intergenerazionale generativo. L’attenzione è posta sul riconoscere ed accettare le conoscenze, le competenze e le emozioni dei partecipanti ai progetti e stimolare le connessioni.

Comunità Educante riconosce alla Scuola un ruolo importante e fondamentale nel contesto educativo, per questo nelle sue azioni si impegna ad aiutare la Scuola ad aprirsi verso l’esterno in collaborazione con insegnanti e dirigenti. Comunità Educante, infatti, proporrà alla Scuola iniziative e spazi di dialogo per sviluppare la proposta educativa per gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado.

Comunità Educante è prima di tutto un percorso culturale che mira allo sviluppo della sensibilità educativa per tutti i cittadini. Per far questo comunica e dialoga con tutta la cittadinanza.

Comunità Educante si impegna a mettersi in leale collaborazione e dialogo critico con le istituzioni, riconoscendole come attori fondamentali per facilitare la costruzione di una cittadinanza sensibile ai temi educativi.

Comunità Educante è prima di tutto un percorso culturale che mira allo sviluppo della sensibilità educativa per tutti i cittadini. Per far questo comunica e dialoga con tutta la cittadinanza.

Con Chi e per Chi

Comunità Educante è un gruppo aperto che vuole coinvolgere ed appassionare nel discorso educativo tutta la cittadinanza. In questo gruppo riteniamo prioritario attirare e collaborare con tutte quelle realtà che operano abitualmente con bambini e ragazzi, come ad esempio: centri di aggregazione giovanile, oratori, comunità minori, associazioni di volontariato, musei, biblioteche per ragazzi, librerie per ragazzi, scuole di tutte le arti rivolte ai giovani e altre agenzie educative.

I progetti di Comunità Educante possono essere rivolti a tutti i giovani ed i ragazzi della cittadinanza. Secondo un principio di equità saranno predilette le azioni rivolte a quelle fasce di bambini e ragazzi che si trovano maggiormente in difficoltà. Comunità Educante vuole, prima di tutto, creare occasioni educative ed inclusive per quei bambini e ragazzi che si trovano in uno stato di fragilità e che hanno scarso accesso ad altre opportunità educative.

I progetti, anche se rivolti prevalentemente ai giovani, avranno un‘attenzione particolare nel coinvolgimento delle famiglie dei beneficiari, proponendo a quest’ultime percorsi di confronto, supporto e sviluppo del ruolo genitoriale. Nei progetti di Comunità Educante, secondo il principio che l’educazione non si ferma nell’età adulta, possono trovare spazio anche iniziative per altri soggetti in stato di fragilità, come stranieri, detenuti ed ex detenuti e altri soggetti adulti.

Comunità Educante vuole, prima di tutto, creare occasioni educative ed inclusive per quei bambini e ragazzi che si trovano in uno stato di fragilità e che hanno scarso accesso ad altre opportunità educative.

I soci fondatori

CTV
Centro Territoriale per il Volontariato

In qualità di Centro Servizio per il Volontariato CTV organizza, gestisce ed eroga servizi di supporto tecnico, formativo ed informativo per promuovere e rafforzare la presenza e il ruolo dei volontari negli enti del terzo settore.

É la prima promotrice della CEV di Vercelli.

Fondazione Museo del Tesoro del Duomo e Archivio Capitolare
Museo della chiesa di Vercelli

La Fondazione partecipa alla CEV perché ne condivide i valori di condivisione, di democratizzazione della cultura e di valorizzazione del ruolo comune di cittadinanza attiva. Grazie alla compartecipazione degli enti del territorio e alla valorizzazione delle realtà di ognuno la Comunità Educante potrà avere, sul territorio, un ruolo attivo nella società che produce, che è in movimento e che realizza progetti volti a supportare la comunità.

Harambee
Comunità Educante Residenziale

Servizi residenziali, diurni e territoriali per minori e neo maggiorenni.

Associazione SiRene
Sensibilizzazione per le patologie renali

La Fondazione partecipa alla CEV perché ne condivide i valori di condivisione, di democratizzazione della cultura e di valorizzazione del ruolo comune di cittadinanza attiva. Grazie alla compartecipazione degli enti del territorio e alla valorizzazione delle realtà di ognuno la Comunità Educante potrà avere, sul territorio, un ruolo attivo nella società che produce, che è in movimento e che realizza progetti volti a supportare la comunità.

Fondazione Museo Borgogna
Casa Museo

Il Museo Borgogna, la casa museo fondata dall’avvocato vercellese Antonio Borgogna, è aperto dal 1908. Negli anni ha incrementato le attività, i laboratori e gli eventi per differenti tipi di pubblico, considerando i visitatori come ospiti da accogliere e coinvolgere in prima persona. La sezione educativa interna è a disposizione per costruire esperienze e percorsi su richiesta.

Crediamo che lavorare in rete e confrontarsi sui temi dell’educazione sia indispensabile e utile per raggiungere concretamente la cittadinanza.

Pandora Società Cooperativa Sociale Onlus
Cooperativa Sociale

La Fondazione partecipa alla CEV perché ne condivide i valori di condivisione, di democratizzazione della cultura e di valorizzazione del ruolo comune di cittadinanza attiva. Grazie alla compartecipazione degli enti del territorio e alla valorizzazione delle realtà di ognuno la Comunità Educante potrà avere, sul territorio, un ruolo attivo nella società che produce, che è in movimento e che realizza progetti volti a supportare la comunità.

CRA Centro Ricerche Atlantide
Associazione di educazione ambientale

Il CRA è un’associazione di educatori ambientale e guide naturalistiche attiva dal 2001. Realizza progetti con le scuole e propone visite in luoghi di interesse naturale per promuovere la conoscenza dell’ambiente e la sensibilizzazione alla sostenibilità dell’uso delle risorse naturali.

La Comunità educante è un sistema ad elevata biodiversità culturale che ci piace molto e vorremmo contribuire.

ASL Vercelli
Azienda Sanitaria Locale

L’ASL- VC persegue finalità di promozione e tutela della salute psicofisica dei cittadini, nel rispetto dei principi di dignità e libertà della persona umana, nelle forme gestionali ed organizzative previste dalla normativa vigente ed in attuazione degli obiettivi previsti dagli atti della programmazione sanitaria nazionale e regionale.

Perchè è importante fare rete e creare sinergie tra gli attori del territorio, pubblici e privati, per poter realizzare interventi che siano realmente efficaci.

Libreria S.Andrea
Libreria

Libreria S.Andrea, nata nel 2012 è diventata in città un punto di riferimento per la sezione bambini/ragazzi (0-15 anni). La passione è cresciuta con il tempo e ci siamo resi conto che non basta offrire i migliori albi illustrati ma è importante avvicinare e appassionare i più piccoli al piacere della lettura.

Partecipiamo alla CEV in quanto sostenitori dell’educazione diffusa, del valore culturale del libro e della lettura.

TAM TAM Teatro
Compagnia teatrale

Ci occupiamo di spettacolo dal vivo: produzione di spettacoli, organizzazione di eventi, formazione teatrale. Ci siamo sempre differenziati per una specifica attenzione verso le nuove generazioni e il mondo del “sociale” e per una particolare idea di teatro. Abbiamo portato il Teatro nei luoghi più diversi.

Partecipiamo alla CEV perché abbiamo sempre posto al centro della nostra attività un’attenzione all’educazione, al servizio della Città, attraverso il teatro.

C.I.D.I. Odv
Associazione insegnanti

Il C.I.D.I. agisce a favore di tutta la collettività, promuove istruzione, educazione, attività culturali, artistiche di interesse sociale, azioni di prevenzione della dispersione scolastica e di contrasto della povertà educativa, l’integrazione dei migranti e la promozione e la tutela dei diritti umani e civili.

Il C.I.D.I. vuole contribuire alla nascita di una Comunità Educante nel territorio vercellese.

Comune di Vercelli
Ente Pubblico

Segue bambini, ragazzi in situazioni di disagio con servizio minori e centro famiglie per promuovere il ruolo delle famiglie. Realizza servizi scolastici e culturali, con l’ufficio istruzione e biblioteche. Accompagna i giovani nelle scelte personali e professionali con Informagiovani e servizio civile.

Associazione di promozione sociale Itaca
Associazione di Promozione Sociale

Itaca è un’Associazione di Promozione Sociale di Vercelli che si prefigge di promuovere e sostenere la partecipazione comunitaria, creativa e responsabile delle persone nei propri ambienti di vita, contribuendo alla diffusione dei valori che fondano la cultura della cittadinanza e della democrazia.
L’Associazione crea attività a partire da ambienti come la scuola, in cui la presenza di opportunità di tal genere è essenziale per promuovere la qualità della vita degli ambienti stessi, contenendo il disagio, favorendone il superamento e incrementando la relazionalità positiva. Utilizzando una metodologia maieutica, valorizzando tutti gli strumenti che favoriscono le capacità di apprendimento e sviluppando le risorse di cui una persona già dispone.

Associazione Itaca, contribuisce a CEV con proposte di educazione alla cittadinanza, principalmente per ragazzi e giovani.

Nova Coop
Grande distribuzione

Nova Coop è leader in Piemonte nel settore della grande distribuzione con 65 punti vendita, tre dei quali in Alta Lombardia. Cooperativa di Consumatori, è inoltre impegnata nel condividere valore con le comunità e i territori sviluppando progetti nell’ambito della solidarietà, dell’equità, della sostenibilità e della promozione della salute.

Nova Coop, da sempre, organizza e co-progetta iniziative a favore della comunità e del territorio attraverso azioni mirate in collaborazione con gli stakeholder territoriali nell’ambito degli scopi statutari e più precisamente “Tutelare gli interessi dei consumatori, la loro salute e sicurezza anche accrescendone e migliorandone l’informazione e l’educazione attraverso apposite iniziative”.